Home

Il metodo

L'attrezzatura

Vantaggi

Il libro

Video

Chi Siamo

Il sistema Ultrakeramic, con l'utilizzo delle 3 fasi di Addensamento, Compressione ed Essicamento, fornisce all'odontotecnico diversi vantaggi rispetto all'applicazione tradizionale della ceramica. Oltre alla semplicità della tecnica di esecuzione abbiamo la riproduzione della morfologia gnatologica modellata, il controllo e una minore retrazione della ceramica dopo le cotture e fedeltà del colore del campionario. L'adeguato utilizzo del sistema oltre ad esaltare le caratteristiche della ceramica porta ad una riduzione dei tempi tradizionali di lavorazione.

 
VARI SISTEMI DI APPLICAZIONE DELLA CERAMICA

A) Applicazione della ceramica tradizionale: approssimazione della dimensione del modellato per compensare la retrazione, maggiore porosità intergranulare con minore compattezza e traslucenza.
B) Condensazione manuale: sedimentazione disordinata dei vari granuli, migrazione dei pigmenti con alterazione della tinta e crollo della struttura
C) Addensamento elettronico: le varie masse compattate con onde subsoniche convergono uniformemente verso la struttura metallica, espellendo il liquido superfluo. L'intera matrice ceramica assume una migliore fedeltà di tinta, valore e croma ed una maggiore resistenza.

 

MODALITÀ DI TRATTAMENTO DELLE PARTICELLE DI CERAMICA

 
IN MODO TRADIZIONALE

Fig. 1 - Gli eccessivi interspazi rendono la massa meno consistente e con un minore legame all'interfaccia
Fig. 2 e 3 - Una sezione a 1000 ingrandimenti (SEM). Le porosità corrispondono a vuoti rimasti fra le particelle non addensate.

   
CON ADDENSAMENTO ELETTRONICO

Fig. 1 - Il compattamento produce un miglior legame fra le particelle, migliora la resistenza e assicura valore e croma di base
Fig. 2 e 3 - Sezione di un provino a livello di interfaccia. La massa addensata elettronicamente evidenzia un buon compattamento, assenza di porosità, ottimo legame fra i granuli e le anfrattuosità di superficie della lega